Pubblicato il

Piacenza conquista la promozione in A2 – grazie anche alle percentuali alzate

Bakery Piacenza conquista la promozione in A2 – grazie anche a percentuali alzate

Bakery Pallacanestro Piacentina ha raggiunto la promozione in A2  in finale di gara5. Un complimento doveroso da parte del team di ShootYes a questa realtà che abbiamo accompagnato durante l’anno con l’affiancamento della sparapalloni nella sua quotidianità d’allenamento.

Conquistare un tale successo non è cosa di tutti i giorni e sappiamo bene l’impegno e lo sforzo che si deve mettere , e nel ripeterlo per tutti i giorni. Analizzando la vittoria con una prospettiva numerica, ecco quello che ci siamo accorti confrontando dati oggettivi alla mano: le percentuali anno su anno sono aumentate.

Non voglio dire che conta solo quello, e sono il primo a guardare le statistiche con un occhio storto perchè

  • la difesa non è un parametro che rientra
  • il plus / minus è una statistica poco considerata
  • il gioco di squadra non è calcolato
  • una giocata può avere un peso nettamente diverso rispetto a quando la si fa

Ok sono considerazioni personali, ma credo di non essere il solo.

Detto questo però quello che noi di ShootYes siamo andati a vedere è l’efficacia della nostra macchina sparapalloni nell’economia di una stagione. Ecco perchè Piacenza, avendo avuto a disposizione la macchina fin da inizio campionato, è stata la prima squadra su cui iniziare a capire se effettivamente si potevano riscontrare dei miglioramenti in partita.

La conclusione che ci siamo fatti va al di là di ogni nostra più ottimista speranza

Di seguito i dati puri e crudi delle statistiche: le percentuali di PIACENZA

GIRONE B2 20/21 GIRONE B 20/21 PLAYOFF 20/21 MEDIA 20 /21 MEDIA 19/20
% T2

52

56

48

52

52

%T3

30

35

32

32,3

28

% LIBERI

76

77

79

77,3

72

 

Non è giusto ridurre tutto a numeri, perchè il basket è molto altro. Vince chi fa più punti dell’altro peró, chi cioè muove più volte il fondo di quella retina.

Vedere che Piacenza ha tirato con il 5% in più da 3 rispetto all’anno scorso è strabiliante!

Magari il tiratore è stato messo in una migliore condizione di tirare, magari il passatore ha migliorato la qualità dei passaggi…sta di fatto che metterne 5 in più su 100 tirati di MEDIA da un anno all’altro è il sogno di ogni allenatore!

Fiducia i se stessi si alimenta con i canestri ovviamente; se alleni la meccanica di tiro tirando e ritirando , eseguendo lo stesso movimento di tiro fino a 1400 volte in un’ora ecco che qualcosa sicuramente influenza la prestazione in partita.

Un mio caro allenatore diceva: se non la metti da libero in allenamento, come puoi pensare di segnare in partita?!

 

Le due coppe di Piacenza

Piacenza vince la coppa Italia 2021

Oltre a vincere il campionato, la promozione in A2 in gara5 con Livorno, Piacenza si era già aggiudicata la Coppa Italia durante l’anno.

Marco Planezio, del team di ShootYes, è stato uno dei leader della squadra emiliana: “ fare la doppietta è stato emozionante – il duro lavoro di tutti questi anni ha dato i suoi frutti. Sono molto soddisfatto; la fiducia mia e nei miei compagni è andata costruendosi durante l’anno ma quando hai la palla sullo scarico sei tu contro il canestro e nessun altro, devi metterla. E per metterla sicuramente la macchina sparapalloni che usavamo per 2 ore in settimana nell’allenamento di tiro individuale ha avuto un’importanza. Quanto, è difficile dirlo ma le statistiche poi parlano da sole”

Sará sicuramente impossibile fare un +5% anche il prossimo anno quello è sicuro, ma quello che ci aspettavamo era un incremento delle percentuali del 2% in un paio di anni.

 

Con i tiri liberi si vincono le partite punto a punto – il caso della Pallacanestro Nardò

Pallacanestro Nardò conquista la serie A2

Anche Pallacanestro Nardò accede in serie A2 dopo la vittoria in gara5. Così come Piacenza, anche Nardò ha avuto a disposizione la macchina sparapalloni fin da inizio stagione. 

Le Percentuali di Pallacanestro Nardò

GIRONE D2 20/21 GIRONE D 20/21 PLAYOFF 20/21 MEDIA 20 /21 MEDIA 19/20
% T2

51

46

54

50,3

35

%T3

33

33

34

33,3

33

% LIBERI

74

75

72

73,6

65

 

Riprendendo il discorso sulle percentuali, Nardô ha aumentato di quasi 9 punti percentuali le realizzazioni dalla linea della carità. Se lo avessi detto a Shaq non ti avrebbe creduto..

Anche in questo caso si tratta di un miglioramento esponenziale. Calcolando quanti tiri liberi si tirano in una stagione, si capisce quanto questo possa aver inciso quest’aumento di percentuali anche nella promozione di Nardó.

Si tratta alla fine di mettere una palla nel cesto più volte possibile – e per vincere più sicuramente dell’avversario..

Continueremo a tenere traccia dei miglioramenti delle squadre che hanno in dotazione la nostra macchina sparapalloni ma sicuramente non ci saremmo mai aspettati queste cifre ( e difficilemnte le rivedremo).

 

E tu, ti senti pronto ad alzare le percentuali di tiro? Hai mai pensato ad una macchina sparapalloni per la tua società ?

[ps: la promozione non è inclusa ! ]

Pubblicato il

Macchine sparapalloni nei film un anticipatore di tendenze

Fermo immagine di una Sparapalloni Vinage in "The Last Dance" ft MJ

Per capire quando uno moda o uno strumento è alle soglie di diventare la normalità, basta guardare gli ultimi film. In essi sono racchiuse le prossime domande latenti in genere. 

Così come il Cosmopolitan in “Sex & the city” ha portato una domanda dello stesso cocktail ad livello esponenziale ( per non citare il Martini Dry di James Bond )

Ecco quindi che in “The Last Dance” si vede come già nel 1994 Jordan si allenasse in solitaria grazie a quello che potremmo definire una “rimbalza-palloni” . Per poter “restituirti” la palla in questo caso dovevi far canestro. 

Sempre.

E per MJ non credo fosse un traguardo molto difficile. 

Se però volevi cambiare postazione di tiro, dovevi fisicamente spostare il macchinario ( c’era sicuramente qualcuno che se ne occupava per Micheal ) reindirizzandolo proprio nella direzione della nuova ricezione.

Soluzione efficace. Se si hanno già altissime percentuali. La frequenza di tiro in ogni caso è data comunque dal tempo fisico di ritorno del pallone tirato. Sicuramente meglio di nulla.

La possiamo anche definire una sparapalloni vintage ?

 

Allenamento di tiro in 2k21

macchina sparapalloni in NBA 2k21

Anche in NBA 2k21 troviamo la macchina spara palloni quando ci andiamo ad allenare.

Non è forse la definitiva consacrazione di uno strumento ormai indispensabile alle franchigie NBA ?

Basta pensare che nella maggior parte dei college americani (in cui la palestra d’allenamento ha tendenzialmente 6 canestri ) hanno a disposizione ALMENO – ed è un calcolo per difetto – 2 macchine sparapalloni. OGNI PALESTRA.

Questo perché, come capiamo benissimo anche giocando solo in virtuale, se non ti alleni, in partita non segni.

Pura meccanica di tiro.

Ripetuta migliaia di volte. 

Fermo immagine di "Space Jam2" in cui si vede la macchina spara palloni

Alzi la mano chi non ha visto il trailer di Space Jam 2 ? 😯

Si esatto dove Lebron viene ingaggiato al posto MJ per lo stesso ruolo. Nel trailer si vede chiaramente su più tagli come sia presente una macchina sparapalloni. 

Se te lo stai chiedendo, no, non è la nostra, alla Disney costavamo troppo…poco per i loro standard.

Che sia il film un anticipatore di tendenze imminenti è ormai constatato. Bisogna solo capire di quale moda si tratta.

Noi crediamo la sparapalloni sia più di una moda passeggera perché colma un gap che ci si è accorti essere presente: automatizzare il passaggio per l’allenamento di tiro con conseguente risparmio di risorse e tempo.

 

 

Ai posteri la risposta della domanda. Quello che noi invece possiamo già constatare che Sara Jessica Parker e le sue amiche con il loro cocktail hanno iniziato la domanda per lo stesso drink che ancora ora si ordina…

 

Il cocktail Cosmopolitan lanciato dal film "Sex & City"
Pubblicato il

Assistenza sempre garantita oltre alla garanzia dei 2 anni

Assistenza sempre garantita per la macchina sparapalloni

Ci siamo sempre messi dalla parte del nostro cliente fin dalla fase embrionale del progetto ShootYes. Quello che mancava alle sparapalloni Americane era l’assistenza sempre garantita. 

Ovvero chi chiamare in qualsiasi caso succedesse qualcosa. Ed i vari passaggi da fare per ricevere assistenza.

Per qualsiasi caso intendiamo:

  • Ho perso le istruzioni perché me le ha mangiate il cane
  • Non so come sostituire le batterie del telecomando
  • come si fa a far canestro

E per tutte queste risposte abbiamo una guida online FAQ fatta apposta che trovi qui [ su come far canestro purtroppo non riusciamo a risponderti ]

Oltre a questi quesiti, potresti avere bisogno anche di un VERO supporto tecnico vero e proprio che aggiusti la macchina. E non perché la macchina ha qualche problema, ma per esempio:

  1. i topi hanno rosicato i cavi interni ( successo realmente )
  2. ti è caduta una secchiata d’acqua sulla parte elettrica
  3. nel trasporto da un palazzetto all’altro è andato storto qualcosa

Insomma tutti quei casi NON BANALI in cui è richiesta l’assistenza di un tecnico

Assistenza sempre garantita per ShootYes oltre la garanzia dei 2 anni sul nuovo

Quando ti succede una cosa del genere, per non andare in panico, vai a vedere la scadenza della garanzia. Ed in ogni caso chiami l’assistenza.

Se hai una sparapalloni americana potresti incorrere in questi problemi:

  • il rivenditore non ti ha rilasciato una garanzia perché estero
  • l’assistenza non è inclusa ( ti avevano detto che non sarebbe mai successo nulla )
  • devi chiamare in casa madre in America tarandoti con il fuso
  • dovresti imballare e spedire la macchina ( non aspettarti che ti arrivi un tecnico dall’America)
  • molte e forse troppe menate che ti fanno desistere

Morale della favola: sei nella M.

Siccome noi ShootYes ci siamo messi proprio in quei panni di cui sopra, abbiamo deciso anche per questo, di offrire un’ assistenza sempre garantita ( oltre che la garanzia sul nuovo di 2 anni da normativa europea )

 

Per qualsiasi problema tecnico alla sparapalloni un tecnico ShootYes viene da te

Cosa vuol dire questo per i nostri clienti ?

Che possono stare tranquilli. Sapendo che basta scrivere a support@shootyes.com o chiamarci. Sempre.

Se non riusciamo a risolverlo da remoto, andremo fisicamente in loco a risolvere il problema.

Senza alcun esborso e SENZA PROBLEMI di alcun tipo.

 

 

 

 

NB: la nostra macchina sparapalloni non ha finora ( 2 anni e mezzo di vita) riscontrato alcun difetto tecnico.